vorsorge

cane e ragazza

Cosa c’è di meglio che prendere in mano il vostro futuro?

Conoscete già la strada da percorrere per il vostro futuro finanziario? O non sapete ancora dov’è diretto questo viaggio? Vi spianiamo la strada nella giungla del sistema dei tre pilastri: Venite con noi e troverete nuove prospettive.

Trovate la vostra strada nella giungla della previdenza

Una volta il sistema previdenziale svizzero era una strada rettilinea che portava le persone dal tirocinio fino alla pensione. Certo, il denaro non cresceva sugli alberi, ma la direzione era chiara e semplice.

Oggi il mondo legato alla previdenza è divenuto più complesso, avete però la possibilità di modellare molto più autonomamente il vostro percorso verso il pensionamento. Allo stesso tempo il sistema dei tre pilastri della previdenza statale, professionale e privata si rivela sempre più una giungla e noi vi accompagniamo aiutandovi a far luce nel buio.

1° pilastro – la vostra sfida

La previdenza statale risale a quasi 80 anni fa. Da allora sono cambiate molte cose. Soprattutto, viviamo decisamente più a lungo rispetto alle persone di quel tempo. Chi oggi raggiunge i 90 anni percepisce una rendita per ben 25 anni. È ancora finanziabile?

2° pilastro – la vostra sfida

Lo sapevate che molto probabilmente nella previdenza professionale risiede la parte principale del vostro patrimonio per la vecchiaia? Purtroppo anche questo pilastro è ormai datato e dovrebbe essere riformato per consentirvi di vivere serenamente un domani.

3° pilastro – la vostra sfida

Poiché non potete più fare affidamento solo sul primo e secondo pilastro, dovreste prendere in mano il vostro futuro finanziario – attraverso la previdenza privata. Ma come fare? E come trovare la soluzione davvero adatta a voi e alla vostra vita?

La vostra vita – le vostre decisioni

Voglio investire nella previdenza per il mio futuro e risparmiare sulle imposte.

Le vostre opzioni

  • Potete risparmiare nel terzo pilastro, p.es. con i titoli.
  • Potete versare ulteriore denaro nella vostra cassa pensioni.
  • Potete proteggere la vostra famiglia e voi stessi con una copertura in caso di gravi malattie o decesso.

Voglio finanziare la proprietà di abitazione.

Le vostre opzioni

  • Potete percepire denaro dal vostro pilastro 3a.
  • Potete eventualmente usare il denaro della vostra cassa pensioni.
  • Potete assicurare la vostra ipoteca – in modo da avere la possibilità di rimanere a casa in caso di infortunio e malattia.

Forse voglio andare in pensione anticipatamente.

Le vostre opzioni

  • Nell’ambito di una consulenza potete fare chiarezza in merito alla vostra situazione personale.
  • Potete scoprire se un pensionamento anticipato è sostenibile a livello finanziario.
  • Potete colmare possibili lacune finanziare in modo mirato.

Concretamente: Ecco come potete fare previdenza

Se a partire dai 30 anni ogni giorno investite nel terzo pilastro l’importo corrispondente al prezzo di un caffè, al momento del pensionamento avrete risparmiato, grazie all’interesse composto, all’incirca CHF 100'000.
Se non potete più lavorare, ad esempio per una malattia, nel bilancio familiare si viene a creare una grossa lacuna. Già con un importo di CHF 5 al giorno potete assicurare voi e la vostra famiglia e garantirvi il tenore di vita abituale.

Se dall’età di 35 anni* lavorate con un grado di occupazione del 60%, al momento del pensionamento vi mancano CHF 156'000 nella cassa pensioni. Già a partire da un importo di CHF 10 al giorno potete compensare questa lacuna.

* con un salario medio del Canton Zurigo

In vista di un viaggio attorno al mondo o di un pensionamento anticipato: Non è mai troppo tardi per risparmiare per la terza età. Con soli CHF 10 al giorno, tra i 55 e 65 anni potete accantonare quasi CHF 40'000 in più per la pensione.
Nell’ambito della previdenza professionale, i lavoratori risparmiano nell’arco di 40 anni il capitale di vecchiaia. Le Fondazioni collettive Vita e Zurich offrono soluzioni previdenziali sostenibili, eque e trasparenti per voi e i vostri collaboratori.

Il vostro avere della cassa pensioni − la vostra proprietà

Il capitale risparmiato nella cassa pensioni appartiene solo a voi. Tuttavia, il 57% dei lavoratori non ne è consapevole. Com’è la vostra situazione? Informatevi sul tema della previdenza, in modo da sapere esattamente dove vi trovate e colmare efficacemente eventuali lacune. Prendete in mano il vostro futuro. Saremo lieti di aiutarvi.

Così si integrano i tre pilastri

Cosa fa il primo pilastro?

La previdenza statale (AVS/AI/IPG)

La previdenza statale costituisce con l’assicurazione per la vecchiaia, i superstiti e l’invalidità (AVS/AI) il 1° pilastro nel sistema previdenziale svizzero. L’obiettivo del primo pilastro consiste nell’assicurare il minimo esistenziale per pensionati, invalidi e superstiti. Se le prestazioni dell’AVS e dell’AI non sono sufficienti a garantire il minimo esistenziale, la persona interessata riceve in aggiunta delle prestazioni complementari (PC). Il primo pilastro viene finanziato nel sistema di ripartizione. Ovvero i lavoratori e i datori di lavoro versano mensilmente dei contributi con i quali vengono pagate le rendite di oggi. 

Sono assicurate:

  • tutte le persone che abitano e lavorano in Svizzera
  • le persone che lavorano in Svizzera ma abitano all’estero 
  • le persone che abitano in Svizzera ma non svolgono un’attività lucrativa (p.es. studenti, casalinghe/casalinghi, invalidi e pensionati anticipati) 

Ulteriori informazioni

Cosa copre il secondo pilastro?

La previdenza professionale (LPP)

In combinazione con il primo pilastro, la previdenza professionale ha lo scopo di assicurare il tenore di vita abituale durante la vecchiaia, in caso di invalidità o decesso. Nel secondo pilastro versano i collaboratori e i datori di lavoro, di norma in parti uguali (il cosiddetto finanziamento paritetico). A differenza del primo pilastro, per ogni assicurato viene risparmiato e remunerato un proprio capitale di vecchiaia – tuttavia il 56 percento della popolazione svizzera non ne è consapevole. Non conta l’avere della cassa pensioni come facente parte del proprio patrimonio, sebbene per molte persone rappresenti addirittura la maggiore quota patrimoniale. 

Nelle imprese sono assicurati obbligatoriamente contro i rischi invalidità e decesso tutti i collaboratori con un salario annuo AVS superiore a CHF 21’510 dal 1° gennaio successivo al compimento del loro 17° compleanno. A partire dal 1° gennaio successivo al compimento del 24° anno di vita, sono assicurate in aggiunta anche le prestazioni di vecchiaia. possono assicurarsi in via facoltativa: i lavoratori indipendenti, le persone con un salario annuo inferiore a CHF 21’510, le persone con più datori di lavoro.  

Maggiori informazioni

Ridistribuzione nel secondo pilastro: di cosa si tratta?

Per molte persone, la previdenza professionale è il pilastro più importante nella previdenza per la vecchiaia. Ma ormai da molto tempo si trova ad affrontare grandi sfide. Per questo vi sono tre motivi: innanzitutto le persone ormai raggiungono età decisamente più elevate rispetto agli anni in cui è nata la previdenza professionale. In secondo luogo, da più di dieci anni regna un livello di tassi bassi, quindi investendo l’avere di vecchiaia si ottengono rendimenti decisamente peggiori. L’interesse come «terzo contribuente» accanto a collaboratori e datori di lavoro non è quindi più in grado di svolgere il suo compito. Il terzo motivo risiede nel fatto che le rigide disposizioni di legge portano a maggiori garanzie – sotto forma di aliquote di conversione troppo elevate e promesse di interesse irrealistiche. La conseguenza: si formano lacune di finanziamento delle rendite, che non sono così semplici da colmare. Gli istituti di previdenza devono finanziarle con una parte non indifferente dei redditi di investimento realizzati con i contributi dei lavoratori e ridistribuire i rendimenti degli investimenti a favore dei pensionati. Scoprite quanto fortemente siete interessati da tale ridistribuzione e cosa potete fare per contrastarla.  

Maggiori informazioni

Posso prelevare anticipatamente o incrementare il mio capitale di vecchiaia nel secondo pilastro?

Prelevare anticipatamente il capitale di vecchiaia nel secondo pilastro

Il vostro avere della cassa pensioni appartiene a voi, ma può essere prelevato anticipatamente, ovvero prima del pensionamento, solo in tre casi speciali: se volete acquistare una proprietà di abitazione, se volete avviare un’attività indipendente o se lasciate definitivamente la Svizzera.

Maggiori informazioni

Potenziale di riscatto nel secondo pilastro

La previdenza di molte persone è caratterizzata da lacune contributive – perché hanno studiato per molto tempo, hanno vissuto all’estero o hanno fatto una pausa per dedicarsi al proprio figlio. Molti non ne sono nemmeno consapevoli. Perfino un aumento di salario offre del potenziale per adeguare le prestazioni dell’assicurazione al nuovo salario anche in modo retroattivo. Chi versa volontariamente denaro aggiuntivo può compensare le lacune contributive, migliorare la prestazione di vecchiaia e al contempo ridurre il proprio carico fiscale. Perché la somma di riscatto può essere detratta direttamente dal reddito imponibile nella dichiarazione di imposta. L’attuale potenziale di riscatto è indicato nel certificato di previdenza. Poiché oggigiorno quasi tutte le casse pensioni funzionano secondo il cosiddetto primato dei contributi, i riscatti per incrementare la futura rendita di vecchiaia hanno acquisito maggiore importanza.

Quale potenziale offre il terzo pilastro?

Con la previdenza privata potete ridurre la differenza tra il vostro attuale reddito e quello futuro e colmare le lacune previdenziali. Fino a una determinata somma, potete detrarre i vostri contributi nel pilastro 3a dal reddito imponibile. Con un’assicurazione sulla vita, oltre a risparmiare per la vecchiaia, potete anche assicurarvi contro i rischi della vita come invalidità e decesso e anche in questo caso colmare le lacune previdenziali. Di norma avete accesso al denaro risparmiato solo al pensionamento. Esistono poche eccezioni, come il finanziamento di una proprietà di abitazione a uso proprio o l’avvio di un’attività indipendente. 

Quali rischi di vita posso coprire con il terzo pilastro?

Chi fa affidamento solo sul primo e sul secondo pilastro rischi di avere lacune di reddito – e non solo durante la vecchiaia, bensì anche per quanto riguarda i rischi della vita incapacità di guadagno e decesso. 

Incapacità di guadagno: chi è permanentemente ammalato o addirittura diviene invalido, a seconda della situazione deve mettere in conto di subire ingenti perdite. Queste lacune possono essere colmate con un’assicurazione privata in caso di incapacità di guadagno. 

Anche in caso di decesso è importante tutelare il/la partner o la famiglia, affinché possa per esempio continuare a vivere nell’attuale casa. A seconda della situazione, si percepiscono solo prestazioni limitate dal primo e secondo pilastro. In particolare le coppie conviventi sono svantaggiate nel nostro sistema previdenziale. In tal caso, il capitale in caso di decesso di un’assicurazione Rischio Vita può essere un importante cuscinetto di sicurezza per i superstiti. 

Come posso raggiungere i miei obiettivi di risparmio?

I nostri consigli: 

  • Studiate il vostro certificato di salario: l’attuale certificato di salario o il certificato della cassa pensioni vi forniscono importanti informazioni sulla vostra attuale situazione relativamente al tema della previdenza. I nostri consulenti alla clientela saranno lieti di spiegarvi tutte le cifre. In questo modo disporrete di una base solida per procedere con la vostra pianificazione.
  • Create un budget: prendete nota di tutte le entrate e le uscite al mese/all’anno. Pianificate consapevolmente anche il denaro per le ferie, gli hobby o gli acquisti e calcolate anche delle riserve per gli imprevisti. In questo modo vi renderete conto di quanto denaro vi rimane da risparmiare. 
  • Pianificate nel futuro: quali desideri e sogni vorreste ancora realizzare – e cosa vi costerebbero? Avendo un chiaro obiettivo da seguire è più facile risparmiare.  
  • Beneficiate di una pianificazione previdenziale: i nostri esperti sono a vostra completa disposizione per fornirvi una consulenza gratuita e senza impegno. 
Giocatori e giocatrici di hockey su ghiaccio con il numero di maglia 57

Informiamoci sul tema della previdenza!

L’avere del 2° pilastro, ovvero della cassa pensioni, costituisce spesso il principale elemento del reddito durante la vecchiaia. Per tutelarsi al meglio, è bene che ciascuno di noi sappia con precisione da quale pilastro confluisce quanto avere. In questo modo è possibile pianificare il futuro e colmare possibili lacune.
Scrivania da uomo

Pensare già oggi al domani

Una delle decisioni più importanti è: «Voglio godermi la vita solo oggi o pensare anche alla previdenza di domani e dopodomani?»
Due donne guardano un documento

Il tempo parziale non esclude una buona previdenza

Figli o carriera? Oggi non è più necessario scegliere: il mondo è molto più flessibile e il tempo parziale largamente diffuso.
Frau und Mann mit Wolldecke

Matrimonio o concubinato: chi è avvantaggiato?

Quando due persone condividono tavola e letto, convivono in concubinato. Eppure, le coppie in concubinato non approfittano della stessa protezione giuridica di quelle sposate. Vi spieghiamo il perché.
Madre e figlia che fanno yoga sul divano

Incapacità di guadagno improvvisa – e ora?

In caso di incapacità di guadagno per malattia, non sono rare perdite economiche pari al 30 - 40 %. Che si possono evitare.
Famiglia allegra in spiaggia

5 buoni motivi per un’assicurazione rischiovita

Basta un decesso e all’improvviso tutto cambia, perché il padre, la sorella o il marito non ci sono più. Tanto meglio se al dolore emotivo non si sommano anche le preoccupazioni economiche.

Donne con lavoro a tempo parziale? Prendete adesso in mano il vostro futuro.

Lavorate a tempo parziale?  Allora è particolarmente importante che abbiate una chiara strategia per il vostro futuro finanziario. Noi vi mostriamo ciò che conta. 

Bimba cane

Protetti per il futuro – e per il presente

La sicurezza per il futuro è molto importante, ma anche la protezione qui e ora. Ad esempio con l’assicurazione auto di Zurich: con noi ottenete il miglior servizio. Grazie ai nostri Zurich Help Point siamo sempre vicini a voi, con un’auto sostitutiva gratis e una riparazione veloce garantita a vita.