Chi si occupa della sua previdenza in maniera intelligente ottiene di più dalla vita

Chi si occupa della sua previdenza in maniera intelligente ottiene di più dalla vita

Vi godete la vita e volete farlo anche in futuro? Non importa per cosa lo vogliate usare, ma avere un po’ di capitale da parte è sempre un vantaggio. Ecco alcuni consigli su come risparmiare al meglio una parte del vostro salario.

Chi ha un reddito, vuole spesso risparmiare qualcosa, che sia per un giro del mondo o semplicemente per sentirsi al sicuro. Con il salario si devono però in ogni caso pagare anche le imposte. A prescindere dall’importo del salario, il calcolo delle imposte appare sempre e comunque troppo alto, il che è un buon motivo per sfruttare con intelligenza i vantaggi fiscali del risparmio, per esempio con la previdenza vincolata 3a.

Perché esiste una previdenza vincolata (3a)?

Dal 1972 la previdenza svizzera si basa su tre pilastri: la previdenza statale, quella professionale e quella privata. Il principio di base è garantire un reddito sicuro: in caso di decesso del partner, incapacità di guadagno permanente per malattia o infortunio o dopo il pensionamento. Il 1º pilastro (AVS) e il 2º pilastro (previdenza professionale) coprono circa il 60 percento del reddito attuale (vedi grafico).

Visto che il tenore di vita abituale spesso non può essere mantenuto, il sistema previdenziale svizzero è integrato dal 3º pilastro.

Vantaggi fiscali della previdenza vincolata (3a)

Per le prestazioni dal 3° pilastro ogni individuo è responsabile per sé. Questo significa che è necessario risparmiare privatamente per la vecchiaia, in modo da poter esaudire i propri desideri anche dopo il proprio pensionamento. Ciò può avvenire nella previdenza vincolata (pilastro 3a) e la previdenza libera (pilastro 3b), nella quale l’effetto fiscale nella previdenza vincolata ha un impatto chiaramente maggiore rispetto a quello della previdenza libera.

I versamenti nel pilastro 3a possono essere dedotti dal reddito imponibile fino a un importo massimo. Contemporaneamente, al momento del pagamento il denaro proveniente dal pilastro 3a è tassato a un tasso privilegiato agevolato.

Chi risparmia nel pilastro 3a, usufruisce di vantaggi fiscali

Consiglio

l`importo dei versamenti nella previdenza vincolata è soggetto a un limite di legge.

  • Per lavoratori con previdenza professionale CHF 6`768 (2018) e CHF 6‘826 (2019)
  • Per lavoratori/lavoratori indipendenti senza previdenza professionale

20 percento del reddito da lavoro netto, max. CHF 33`840 e CHF 34'128 (2019)

Per contro, l’avere risparmiato nel pilastro 3a resta vincolato fino all’età AVS e può essere prelevato anticipatamente solo in determinati casi. Ad esempio, nel momento in cui diventate liberi professionisti. O se acquisite la proprietà di un immobile. Altrimenti il denaro non è disponibile prima di cinque anni dal raggiungimento dell’età di pensionamento orinario AVS.

CONSIGLIO

Casi che consentono lo scioglimento anticipato del conto 3a:

  • cinque anni prima del raggiungimento dell’età AVS ordinaria
  • acquisto di una proprietà di abitazione a uso proprio
  • avvio di un’attività lucrativa indipendente
  • abbandono definitivo della Svizzera (emigrazione)
  • percepimento di una rendita AI completa

Possibilità di risparmio per la previdenza vincolata

Nel pilastro 3a si può risparmiare affi dandosi a una banca, ad esempio con un conto 3a o con un investimento in fondi. Un’altra alternativa è scegliere un prodotto assicurativo – ad esempio un’assicurazione di risparmio con esonero dal pagamento dei premi. Ovviamente è possibile combinare soluzioni assicurative e prodotti bancari. Chi invece decide di risparmiare in banca, si attende una maggiore fl essibilità.

Ma anche i prodotti assicurativi moderni sono altrettanto fl essibili e sono dotati di un vantaggio fondamentale: in caso di incapacità di guadagno dell’assicurato a seguito di un infortunio o di una malattia, per tutta la durata della stessa, la società di assicurazione continuerà a versare il premio di risparmio. L’obiettivo di risparmio viene raggiunto in ogni caso.

Il pilastro 3b rappresenta la previdenza libera, ossia l’assicurato risparmia a suo piacere, spesso con conti bancari, assicurazioni sulla vita, investimenti patrimoniali e proprietà di abitazione. Il risparmiatore non è infatti vincolato né alle disposizioni di legge né a una certa durata. La previdenza libera si può versare in qualsiasi momento, a meno che non siano stati presi accordi contrattuali diversi con la banca o con l’assicurazione.A proposito: a certe condizioni può essere fiscalmente molto interessante anche stipulare un contratto di risparmio con un’assicurazione.

A questo riguardo fatevi consigliare da un esperto assicurativo. Alla fine dei conti: chi risparmia in modo intelligente, guadagna di più.