John Baker: per amore dell’artigianato

Uomo nella panetteria

John Baker: per amore dell’artigianato

Preparate fresche ogni giorno e vendute con buona dose di fascino, le prelibatezze di John Baker sono fonte continua di momenti piacevoli. Ciò che un tempo è iniziato in piccolo, oggi è diventato una vera e propria storia di successo nella città di Zurigo.
Non c’è nulla che abbia un profumo più delizioso del pane fresco: una crosta croccante, con un lieve profumo di caramello e una morbida mollica. La miscela di farina, acqua, sale e lievito convince. Al punto che la clientela è disposta ad aspettare anche venti minuti in coda la domenica mattina per acquistare questo pane. La si può vedere a Zurigo davanti al panificio John Baker, sulla Helvetiaplatz.

Verso il successo con tanto amore

Quello che è iniziato nel 2013 con quattro partner fondatori e il primo punto vendita alla stazione di Stadelhofen, è una storia di successo di Zurigo. Otto anni dopo circa 120 collaboratori impastano, infornano e vendono piccole e grandi leccornie in sei punti vendita distribuiti in tutta l'area urbana – con molto amore e tanta arte artigiana. L'assortimento comprende tutti i tipi di pane, oltre che panini, muesli Bircher, dolci e insalate.

Panificio artigianale tradizionale

Gli impasti di John Baker sono prodotti naturali vivi senza stabilizzanti e naturalmente di qualità bio. Riposano e lievitano per 24 ore. Con una cottura più breve il pane riposa spesso solo due o tre ore assorbendo solo circa il 60 % di acqua. La pasta prodotta in modo artigianale secondo la tradizione di John Baker assorbe fino all’80 % di acqua e resta pertanto proporzionalmente umida e dura più a lungo.

La grande famiglia Baker

«Noi di John Baker vorremmo pensare sempre in modo nuovo e diverso», afferma Jens Jung, fondatore e CEO di John Baker. Ma questo funziona solo se tutti i collaboratori possono apportare le loro conoscenze e i loro desideri. Per questo John Baker ha gerarchie piatte e concede ai collaboratori una notevole competenza in fatto di decisioni. Si formano quindi team dinamici, familiari, che si stimolano a vicenda e arrivano così a nuove idee. Il successo dà loro ragione, come dimostrato in modo evidente dalle lunghe code davanti ai negozi.

Solo il meglio paga

Dove si lavora pensando all’innovazione, qualcosa può anche andare storto. Se questo arreca danni a terzi, l’errore può risultare molto costoso. Ad esempio se un cliente scivola sulle scale appena pulite del negozio e si rompe una gamba oppure riporta ferite ancora più gravi. L’azienda risponde con il proprio patrimonio. «Siamo un’azienda giovane e quindi non disponiamo del cuscinetto finanziario per sostenere sinistri di questo tipo», aggiunge Jung. Per questo punta sull’assicurazione responsabilità civile per imprese di Zurich: «In fondo io voglio sempre il meglio per i miei collaboratori, i nostri prodotti e la nostra clientela.»

Protezione supplementare

Anche qualora si dovessero rivendicare nei confronti di John Baker delle pretese ingiustificate, Zurich è al fianco del panificio bio di Zurigo e respinge tali pretese. Questa cosiddetta protezione giuridica passiva è un’ulteriore prestazione nell’assicurazione responsabilità civile per imprese. Ma non è tutto. L’assicurazione si può integrare con prestazioni supplementari individuali. «Per aziende di produzione come John Baker consigliamo di includere la copertura complementare Spese di richiamo», afferma Nathalie Thiemann, ispettrice sinistri presso Zurich. Con questo elemento complementare Zurich si fa carico ad esempio dei costi che insorgono nel caso in cui si debbano ritirare dal mercato dei prodotti difettosi, che potrebbero danneggiare una persona.

Più tempo per la propria passione

«Grazie alla copertura assicurativa di Zurich ora possiamo dedicarci senza preoccupazioni e con una buona coscienza a quello che facciamo per passione: cucinare e rendere felici le persone con buoni prodotti», afferma Jung. E se i clienti non hanno più voglia di aspettare in coda, possono chiedere il kit gratuito iniziale per la pasta acida per fare il pane a casa. Infatti, già in molti angoli della città si diffonde il delizioso profumo del pane fresco.

Altri articoli

Planted: l’innovazione per la rivoluzione vegana

La start-up «Planted» sta riscuotendo grande successo con la sua innovativa carne a base vegetale, che produce utilizzando processi digitali. In questo modo si creano nuove opportunità ma insorgono anche nuovi rischi, ad es. in ambito informatico. Zurich è al fianco di Planted sin dalla fondazione in veste di partner assicurativo.
La food blogger cucina gli spaghetti

Una food blogger con molti progetti sul piatto

Anastasia Lammer ama sperimentare nuove ricette e con i suoi video ci porta in straordinari viaggi culinari.
Colleghi donne che discutono di lavoro in ufficio

Qual è l’assicurazione più adatta a te?

Con il Check PMI ti crei una panoramica di quali rischi riguardano la tua start-up e di come puoi proteggerti. In questo modo può comporre con la massima semplicità il tuo pacchetto assicurativo personale.