Pronti per l’inverno: il controllo invernale per gli automobilisti

Pronti per l’inverno: il controllo invernale per gli automobilisti

L’inverno è alle porte: Piove o nevica e le strade sono bagnate. Se poi la temperatura scende ancora, il fondo stradale diventa pericolosamente scivoloso. Questi consigli vi aiuteranno a superare l’inverno in tutta sicurezza. Perché la migliore protezione sulla strada consiste nel prepararsi nel modo giusto.

Non indossare giacche invernali voluminose mentre si guida. Gli abiti voluminosi limitano l’effetto della cintura di sicurezza, che non aderisce più correttamente al busto. Questo vale anche per i bambini nel seggiolino. Sistemi coordinati tra loro come airbag, pretensionatore cintura e limitatore di carico possono offrire il massimo potenziale di protezione solo se la cintura di sicurezza è utilizzata in modo corretto.

L’auto, poi, in inverno deve essere ben equipaggiata: pneumatici invernali montati, catene da neve, raschietto per il ghiaccio, guanti, scarpe invernali, cavo per l’avviamento d’emergenza, fune di traino, torcia tascabile, deghiacciante, un numero sufficiente di giubbotti segnaletici e una scopa. Non devono mancare neppure una coperta o una giacca invernale: in caso di guasto i tempi d’attesa in inverno possono essere lunghi e dovendo aspettare al freddo è meglio coprirsi con qualcosa di caldo.

Per quanto riguarda gli pneumatici è meglio attenersi alla regola 4x4x4 oppure da O a P: Montare quattro pneumatici uguali e della stessa età, che non abbiano più di quattro anni e che presentino un battistrada di almeno quattro millimetri. E questo vale sempre da ottobre a Pasqua. Gli pneumatici invernali offrono una maggiore sicurezza già a partire da temperature inferiori ai sette gradi sopra lo zero.

Schneeflocken Symbol
Gli pneumatici invernali sono riconoscibili dal «simbolo del fiocco di neve».

Ridurre la velocità

In caso di strade ghiacciate o innevate occorre: Ridurre la velocità, non frenare bruscamente e sterzare piano. Questo vi consentirà di slittare di meno. Se possibile, evitare manovre brusche di frenata o sterzata.

Per avviare l’auto sulla neve inserire la seconda marcia e accelerare con cautela, in modo che le ruote non slittino o girino a vuoto. In generale il modo migliore per affrontare le strade ghiacciate è viaggiare a un basso numero di giri del motore.

Se, tuttavia, le ruote dovessero girare a vuoto, è necessario passare subito a una marcia superiore. In questo modo viene trasferita meno forza alle ruote e diventa più semplice stabilizzare l’auto. In una situazione di questo tipo i veicoli dell’ultima generazione vi supportano con strumenti ausiliari moderni. Fatevi consigliare dal vostro garagista.

Vedere ed essere visti

Prima di partire è necessario liberare da neve e ghiaccio tutti i vetri, l’illuminazione e anche le targhe. Inoltre, è fondamentale che i vetri siano puliti anche all’interno. Attenzione: Non è sufficiente pulire solo una minima parte del parabrezza per guardarci attraverso. Se durante la guida la vostra visuale è limitata, il rischio di incidenti aumenta sensibilmente. Inoltre, la polizia non vede di buon occhio pratiche di questo tipo e rischiate una multa oppure, nei casi peggiori, addirittura il ritiro della licenza di condurre.

Allo stesso tempo, dovete risultare ben visibili: Pertanto, liberare sempre completamente da neve, ghiaccio o brina i fanali, gli indicatori di direzione, gli specchietti e le targhe. Si può fare ad esempio con una scopa oppure, in presenza di basse temperature, con una bomboletta spray di deghiacciante per vetri. Prima di mettersi in viaggio, verificare brevemente se le luci, il sistema di lavaggio vetri e i tergicristalli funzionano correttamente.

Mantenere la visibilità in inverno

Prima dell’arrivo della fredda stagione invernale riempire di prodotto antigelo il sistema di lavaggio vetri e il radiatore, subito dopo azionare brevemente i tergicristalli per distribuire bene il liquido.

Vi piace dormire a lungo? Allora quando parcheggiate vi consigliamo di sollevare i tergicristalli dal parabrezza per impedire che ghiaccino e di proteggere il parabrezza con un telo apposito durante la notte. Questo vi risparmierà il rituale mattutino della raschiatura del ghiaccio.

Senza batteria non funziona nulla

La batteria scarica è la causa più frequente di guasti, seguita da danni a motore, cambio, pneumatici e ruote.

Far controllare le batterie regolarmente e, se necessario, sostituirle. Sostituire immediatamente le batterie guaste. Da sapere: Se in inverno, durante brevi spostamenti, sono accesi ad esempio anche l’autoradio, il navigatore, il riscaldamento, il lunotto termico o il riscaldamento dei sedili, la batteria si scarica più velocemente.

Consigli «caldi» per giornate fredde

  • Prima dell’inizio del freddo intenso sottoporre il proprio veicolo a un controllo professionale.
  • Prima di partire liberare sempre completamente il veicolo da neve e ghiaccio (blocchi di ghiaccio o neve che cadono mettono in pericolo voi e gli altri).
  • Prima liberare i vetri raschiandoli e solo dopo questa operazione avviare il motore (far scaldare il veicolo da fermi è proibito).
  • Verificare sempre se c’è benzina a sufficienza nel serbatoio.
  • Adeguare la velocità alle condizioni e prestare particolare attenzione specialmente durante il sorpasso.
  • Raddoppiare la distanza di sicurezza.
  • Se possibile, evitare manovre brusche di frenata e sterzata.
  • Buono a sapersi: La trazione integrale è d’aiuto durante la partenza e nell’accelerazione, ma non in frenata o in curva.
  • Prolungare la vita della batteria: All’avviamento spegnere luci, autoradio, navigatore e riscaldamento dei sedili.
  • Per essere pronti in caso di emergenza: Caricare completamente il proprio cellulare e ricordarsi del caricabatterie.