Viaggio on the road? Qui trovate le risposte alle domande principali

Coppia di turisti in macchina

Viaggio on the road? Qui trovate le risposte alle domande principali

Niente tempi di attesa all’aeroporto. Partire quando se ne ha voglia. I viaggi on the road offrono grande flessibilità unita a un pizzico di avventura. Durante un viaggio in auto si è a contatto diretto con altri paesi, culture e legislazioni. Ma quali sono le assicurazioni necessarie? Chi paga in caso di incidente all’estero? Quali oggetti dovreste avere in macchina? Per evitare di guastarvi il piacere della vacanza, leggete qui e scoprite cosa c’è da sapere sul tema dei viaggi in auto.

Come pianifico un viaggio on the road?

Prima di partire, informatevi sulle diverse leggi in vigore nei paesi che visiterete. I limiti di velocità, le dotazioni obbligatorie per le automobili e i limiti alcolemici possono variare da un paese all’altro (vedi «Quali sono i limiti di alcolemia in Europa?»). Quanto e cosa pianificare dipende essenzialmente dal vostro spirito d’avventura, dalla durata del viaggio e dalle vostre esigenze.

Devo prima portare l’auto in officina?

Durante il viaggio percorrerete un lungo tragitto, probabilmente con parecchi bagagli: una vera sfida per gli pneumatici, il motore e il cambio. Un guasto all’estero può rovinare il clima della vacanza e mettere alla prova la vostra pazienza. L’ideale è portare l’auto in officina qualche settimana prima della partenza per farla controllare. O per lo meno, prima di partire verificate i seguenti punti:

  • Il liquido del radiatore e del tergicristallo è sufficiente?
  • L’olio lubrificante, il liquido dei freni e il refrigerante sono disponibili in quantità sufficienti?
  • Tutti i fari funzionano?
  • Le spazzole tergicristallo sono intatte?
  • Gli pneumatici sono in buono stato e hanno almeno quattro millimetri di battistrada?

Di quali documenti ho bisogno?

Controllate per tempo se siete in possesso di tutti i documenti necessari. In alcuni casi la richiesta di un documento può richiedere molto tempo. Di regola in macchina dovreste avere la seguente dotazione:

  • carta internazionale di assicurazione (Carta verde)
  • licenza di condurre
  • licenza di circolazione
  • verbale di incidente (preferibilmente nella propria lingua ufficiale e in quella del paese di destinazione)

In alcuni paesi al di fuori dell’UE è richiesta una licenza di condurre internazionale. Informatevi presso il consolato competente prima di partire.

Di quali assicurazioni ha bisogno l’auto per un viaggio on the road?

Se vi recate all’estero con un veicolo privato, non dovete preoccuparvi di ulteriori assicurazioni. L’assicurazione responsabilità civile obbligatoria e l’assicurazione casco totale e parziale sono sufficienti anche all’estero. Tuttavia, sul territorio estero è necessaria anche una carta internazionale di assicurazione. La cosiddetta «Carta verde» attesta che il vostro veicolo dispone di un’assicurazione responsabilità civile. È possibile che abbiate ricevuto la carta internazionale di assicurazione direttamente con la vostra polizza. Dato che però la carta non viene rinnovata in automatico, verificate per tempo che sia ancora in corso di validità. Il periodo di validità è indicato in alto a sinistra. Maggiori informazioni in merito sono disponibili sulla pagina dedicata alla carta internazionale di assicurazione.

La nostra assicurazione di viaggio Zurich Relax Assistance presta assistenza in caso di guasti in Europa. Qualora il vostro veicolo non possa proseguire il viaggio a causa di un guasto, dello smarrimento delle chiavi o di una collisione, vi viene fornito un veicolo di riserva. 

Con i veicoli a noleggio le assicurazioni sono incluse. Tuttavia, molti servizi di noleggio auto prevedono contratti con franchigie elevate. Un’assicurazione casco totale senza franchigia rappresenta il pacchetto completo in questo caso ed è stipulabile presso la maggior parte dei servizi di noleggio auto. Di solito, però, è molto cara. Al prezzo di 87 franchi svizzeri all’anno, la nostra assicurazione «Veicoli a noleggio e in sharing» copre i costi della franchigia, le riparazioni sui veicoli, il soccorso stradale e le spese di traino.

A cosa devo prestare attenzione se ho preso in prestito l’auto di conoscenti?

Chi prende in prestito un veicolo da genitori, amici o conoscenti per un viaggio on the road è considerato persona terza. Ciò significa che nei documenti del veicolo figura una persona diversa da quella attualmente alla guida. Per non destare sospetti di furto durante i controlli di polizia all’estero, è possibile compilare il formulario «Autorizzazione per l’utilizzo di un veicolo appartenente a un terzo», disponibile sul sito web del TCS.

Chi paga in caso di malattia all’estero?

A questo proposito vi è una sostanziale differenza a seconda che si viaggi in Stati UE/AELS o al di fuori di quest’area. Gli Stati membri dell’AELS sono la Svizzera, l’Islanda, il Liechtenstein e la Norvegia. 

Negli Stati UE/AELS, l’assicurazione malattie vi dà diritto al pagamento delle prestazioni come in Svizzera, a condizione che il trattamento corrisponda alla durata prevista del soggiorno e sia necessario per motivi medici. Di norma in questo caso non è necessaria un’assicurazione di viaggio supplementare.

Quando si viaggia al di fuori degli Stati UE/AELS, in caso di emergenze sanitarie le assicurazioni malattie coprono al massimo il doppio dei costi che paghereste in Svizzera. Paesi come gli Stati Uniti, il Canada, l’Australia, gli Emirati Arabi Uniti e il Giappone hanno sistemi sanitari molto costosi. Qui le visite in ospedale possono arrivare a costare anche decine o centinaia di migliaia di franchi e portare a un indebitamento. Lo stesso rischio è presente anche nei paesi in via di sviluppo, dove potreste dover ricorrere a costose cliniche specializzate. Se avete in programma un viaggio al di fuori degli Stati UE/AELS, vi consigliamo di stipulare un’assicurazione di viaggio.

Volete sapere cos’è coperto dalla nostra assicurazione di viaggio? Leggete il nostro articolo sull’assicurazione di viaggio Zurich Relax Assistance.

Chi paga in caso di incidente all’estero?

In caso di incidente all’estero paga l’assicurazione infortuni obbligatoria. Anche in questo caso vale quanto detto per l’assicurazione malattie. Le prestazioni sono coperte di norma negli Stati UE/AELS. Al di fuori di questi, l’assicurazione contro gli infortuni copre al massimo il doppio delle spese che sarebbero risultate in Svizzera. Può quindi essere utile stipulare anche un’assicurazione complementare per gli infortuni all’estero. 

Se in un incidente vengono feriti altri occupanti, può costarvi molto caro. Con la nostra assicurazione auto potete includere un’assicurazione infortuni per occupanti, che protegge voi stessi e gli occupanti del vostro veicolo privato dalle conseguenze finanziarie di un infortunio.

Cosa dovete portare quando viaggiate in auto?

Il seguente equipaggiamento è obbligatorio per qualsiasi viaggio all’estero: 

  • contrassegno CH sul veicolo 

In molti paesi sono obbligatorie anche le seguenti dotazioni: 

  • gilet di sicurezza per tutti i passeggeri 
  • triangolo di emergenza 
  • cassetta di pronto soccorso 

I requisiti esatti variano da un paese all’altro. Qui è disponibile un elenco.

Come caricare bene l’auto quando si parte per le vacanze?

Sistemate gli oggetti pesanti e ingombranti sul fondo del bagagliaio. Assicurate gli oggetti non fissati con una rete portabagagli o una cinghia. Se il sedile posteriore resta libero, può essere usato come ulteriore spazio per riporre i vostri oggetti. Assicurate i bagagli sul sedile posteriore con le cinture di sicurezza. In questo modo siete protetti in caso di brusca frenata.

Quali sono i limiti di alcolemia in Europa?

  • 0,0 per mille: Repubblica Ceca, Ungheria, Romania e Slovacchia 
  • 0,1 per mille: in Svizzera per i neopatentati (fino a tre anni dopo il superamento dell’esame di guida)
  • 0,5 per mille: Svizzera, Germania*, Italia, Francia e Austria 
  • 0,8 per mille: Principato del Liechtenstein

*Anche in Germania si applica la soglia dello 0,0 per mille per i principianti in periodo di prova. 

Sul sito web dell’ADAC è disponibile un elenco di tutti i paesi.

Cosa bisogna tenere presente quando si viaggia in auto con i bambini?

Intrattenimento, pause, spuntini e un buon tempismo possono fare miracoli. I bambini hanno una concezione diversa del tempo. Per loro dover stare fermi a lungo è faticoso. Tenetene conto quando pianificate il viaggio. Noi vi diamo questi suggerimenti:

  • Portate con voi qualcosa che li intrattenga in modo tranquillo, come libri da colorare, fumetti e audiolibri con cuffie.
  • Giocate ai classici giochi da fare in auto, come «Indovina cosa vedo», cercare i marchi automobilistici o inventare delle storie.
  • L’insieme di fame e noia può far precipitare il morale sotto i tacchi. Preparate una quantità sufficiente di snack e bibite per il viaggio.
  • Non guidate per più di due ore alla volta. Pianificate lunghe pause per dare ai bambini la possibilità di sfogarsi.
  • Attrezzatevi contro il mal d’auto: basta qualche sacchetto di plastica per evitare il peggio.
  • Individuate l’orario giusto per viaggiare con la vostra famiglia. Magari la mattina presto o la sera, quando i bambini dormono per una parte del tragitto. Evitate orari e giornate di grande traffico, così da evitare il più possibile code e rallentamenti.

Qual è il posto più sicuro per un bambino in auto?

I bambini fino a due anni vanno assicurati nell’ovetto, che deve essere montato in senso opposto a quello di marcia. L’ideale è posizionarlo sul sedile posteriore. Anche i bambini più grandi, fino a dodici anni di età o di statura inferiore ai 150 cm, devono sedere su un apposito seggiolino. La posizione più sicura è al centro del sedile posteriore, dato che in caso di incidente è la più protetta dalla penetrazione di parti del veicolo nell’abitacolo. La seconda posizione più sicura è il sedile posteriore sul lato passeggero.

Quali sono i paesi adatti per un viaggio on the road?

La scelta della destinazione dipende soprattutto dal vostro budget e dal tempo a vostra disposizione. Il Canada e l’Islanda sono considerati paesi ideali per i viaggi in auto, ma sono piuttosto costosi. Un viaggio on the road attraverso gli Stati Uniti è il sogno di molti. Attraversare il deserto fino a Las Vegas passando per le colline di San Francisco, oppure esplorare la città di Los Angeles. Serve però tempo a sufficienza. L’opzione più conveniente e immediata è quella di esplorare le spiagge di Tenerife, fare un giro a Gran Canaria o guidare fino al Mar Baltico. Per i principianti dei viaggi on the road è consigliabile puntare sull’Europa. Offre infatti un’infinità di luoghi da scoprire in uno spazio ridotto. Gli esperti dei viaggi in auto possono invece avventurarsi nei paesi più remoti del mondo.

Come garantire il successo del viaggio on the road?

Gli ingredienti essenziali di questo tipo di viaggio sono le piccole e grandi avventure che si vivono lungo il percorso. Lasciatevi trasportare dall’imprevisto. Di solito i luoghi più belli sono quelli che non ci si aspetta. I migliori viaggi in auto nascono da un insieme di esperienze inaspettate, incontri emozionanti e un pizzico di caos.

Niente brutte sorprese con l’auto a noleggio

Con la nostra assicurazione Veicoli a noleggio e in sharing potete viaggiare più rilassati. Noi ci assumiamo i costi in caso di danni a un veicolo noleggiato o a un veicolo prenotato tramite una piattaforma di car sharing a pagamento. L’assicurazione copre le seguenti spese: 

  • franchigia dovuta per contratto
  • costi dovuti per contratto per le riparazioni al veicolo
  • spese per soccorso stradale e traino indicate in fattura

La copertura vale in tutto il mondo. L’assicurazione costa CHF 87 all’anno. 

Altri articoli

In viaggio con i bambini

Chi viaggia con dei bambini deve avere i nervi saldi. Ecco i consigli più utili per viaggiare rilassati – qualunque sia il vostro mezzo di trasporto.
Una donna è in piedi davanti alla sua auto e allarga le braccia.

Come registrare un veicolo senza problemi

Prima di partire con il vostro nuovo veicolo, dovete immatricolarlo presso l’Ufficio della circolazione. Nella nostra guida scoprite come farlo senza problemi.
Giovane donna attacca la tavola da surf al tetto della macchina

Auto in prestito: cosa tenere presente

Auto in prestito: speriamo che vada tutto bene. Ecco come sono assicurati i sinistri a veicoli di terzi.