Story del cliente Planted: una start-up per la rivoluzione vegana in cucina

Teller mit einem Pouletgericht.

Story del cliente Planted: una start-up per la rivoluzione vegana in cucina

Sembra pollo e anche il sapore è lo stesso. In più, contiene il 24 percento di proteine e un’elevata quantità di ferro e vitamina B12. Ma il «Planted Chicken» non è a base di carne, bensì è composto da quattro ingredienti: proteine di piselli, fibre di piselli, acqua e olio di colza.

La start-up Planted di Kemptthal vicino Winterthur ha avviato una piccola rivoluzione nelle padelle e in tavola. L’obiettivo dei quattro fondatori: offrire un’alternativa naturale e di alta qualità alla carne, senza compromessi in fatto di gusto e che sappia convincere anche gli amanti di manzo e pollo. Per realizzare questo scopo, lo spin-off dell’ETH fondato nel 2019 si è specializzato nella produzione di strutture fibrose dalle proteine delle piante tramite il «processo di estrusione». Nascono così prodotti con una texture simile a quella della carne ma che sono completamente vegani e composti da pochi ingredienti naturali.

Presenza e produzione all’avanguardia

Planted è una giovane start-up che utilizza metodi di produzione all’avanguardia, ma è innovativa anche nell’interazione con la clientela e punta decisamente sui canali di comunicazione digitale. «I dati sono estremamente importanti per noi», sottolinea Judith Wemmer, membro della Direzione e responsabile dello sviluppo prodotti presso Planted Foods SA. Planted raccoglie dati lungo tutto il processo di produzione e gestisce un suo webshop. «Per noi la sicurezza informatica è molto importante e cerchiamo di prevenire il più possibile.», afferma Judith Wemmer.

Crescere insieme come partner

Il consulente alla clientela Zurich Stephan Federer è praticamente al fianco di Planted dal giorno della sua fondazione: «Ho seguito tutta la crescita dell’impresa, e per questo la capisco molto bene. Festeggio ogni successo come se facessi parte del team.» Durante la ristrutturazione della fabbrica di Kemptthal, Stephan Federer era in cantiere con i collaboratori di Planted per analizzare insieme i rischi dell’impresa e la copertura assicurativa necessaria.

Proteggersi dagli attacchi informatici

Durante il processo di consulenza è emerso ben presto che per Planted oltre alle classiche assicurazioni di cose e patrimoniali è importante una cyber assicurazione. Da Planted tutte le macchine sono digitali, per cui un attacco informatico potrebbe causare in pochissimo tempo un blocco della produzione. Anche un hackeraggio del webshop o del sito web potrebbe avere conseguenze gravi, spiega Markus Siegle. Nel suo ruolo di responsabile Sinistri complessi Cose & Responsabilità civile si occupa dell’erogazione delle prestazioni legate all’ambito della cybersicurezza: «Non penso solo ai danni economici diretti, ma anche ai danni di immagine.»

Coperti i costi di sistema e le conseguenze delle perdite di dati

La cyber assicurazione copre i costi propri per il ripristino dei dati e la decontaminazione dei sistemi, ma anche eventuali danni da responsabilità civile come ad esempio nel caso in cui vengano rubati dei dati. E si può assicurare anche l’interruzione di esercizio. Per un’azienda in rapida crescita come Planted la gestione delle crisi è molto importante, spiega Markus Siegle: «Se succede qualcosa, le nostre aziende partner specializzate sono subito dal cliente e lo aiutano sul posto a riprendere il lavoro il prima possibile.» L’esperto prevede che, nel nostro mondo sempre più connesso, il rischio di attacchi informatici continuerà a crescere: «Non tutte le PMI sono consapevoli del fatto che anche loro sono esposte a questo rischio. Penso che in futuro le cyber assicurazioni diventeranno ancora molto più importanti per i nostri clienti.»

Non solo consulente, ma anche fan

Stephan Federer è un consulente alla clientela molto impegnato ed è contento che Planted abbia già scelto una cyber assicurazione. Un funzionamento aziendale senza intoppi è anche una questione personale per lui. Non solo è consulente alla clientela per Planted, ma anche fan: «Anche se mangio ancora carne, nel mio frigo non mancano mai prodotti Planted come alternativa di qualità. Di Planted mi affascina la filosofia. È davvero emozionante essere il partner assicurativo di una start-up così innovativa e poterla accompagnare nel cammino verso il futuro.» 

Nuova offerta per PMI: Formazione sulla sicurezza informatica

Qui entra in gioco Zurich Svizzera: come compagnia di assicurazioni leader in Svizzera, oltre a offrire alle aziende una soluzione assicurativa specifica, è anche attiva nell’ambito della prevenzione. In futuro l’offerta non si limiterà alla consulenza, ma proporrà anche corsi di formazione per il personale.

Il programma si intitola «Training sulla sicurezza online» ed è composto da sei video formativi con i relativi moduli di apprendimento, integrati da alcune domande. Per la realizzazione dei «Training sulla sicurezza online», Zurich Svizzera si avvale della collaborazione dell’azienda di fama internazionale SoSafe.

Altri articoli

buon lavoro di squadra

Azienda in fiamme

Un incendio scoppia in un’azienda di verniciatura ticinese che grazie a Zurich riesce a superare la crisi.
La food blogger cucina gli spaghetti

Una food blogger con molti progetti sul piatto

Anastasia Lammer ama sperimentare nuove ricette e con i suoi video ci porta in straordinari viaggi culinari.
cyber hacker

Attacchi informatici – ora potete proteggervi così

Gli hacker sfruttano sempre di più il coronavirus per i loro attacchi informatici. Tre esperti parlano dei maggiori pericoli per le PMI in Internet – e di come ci si può proteggere.