Incapacità di guadagno: all’improvviso cambia tutto

Madre e figlia che fanno yoga sul divano

Incapacità di guadagno: all’improvviso cambia tutto

Cosa succede in caso di incapacità di guadagno? Le persone interessate subiscono perdite economiche. Spesso per vivere deve bastare un reddito inferiore del 30 - 40 %. Ciò non deve accadere. Una copertura intelligente per il futuro dà a voi e ai vostri cari tranquillità e sicurezza economica.
Per fortuna la popolazione svizzera è in media più sana rispetto al resto del mondo. Abbiamo un’alta speranza di vita e siamo tra i Paesi che vantano la migliore qualità di vita. Ma il destino può sempre riservare delle sorprese: un infortunio o una malattia possono capitare a chiunque. In Svizzera nel 2020 si sono aggiunte 16’600 persone, cosicché a fine 2020 nel complesso 218’000 persone necessitano di una rendita dell’assicurazione per l’invalidità. Per otto persone su dieci la causa è una malattia. Nel 13 % dei casi si tratta di un’infermità congenita e solo nel 6 % dei casi la causa è un infortunio. In caso di incapacità di guadagno a seguito di malattia le perdite economiche sono spesso cospicue, cosicché il più delle volte resta a disposizione solo il 60 % del reddito precedente. In questi casi il denaro per la vita quotidiana, per non parlare delle ferie o dell’abitazione di proprietà, può scarseggiare in fretta. In questa situazione la rendita da un’assicurazione in caso di incapacità di guadagno riequilibra le risorse finanziarie.

Diversi pilastri per la copertura

In caso di malattia, al più tardi dopo due anni si interrompono il pagamento continuato del salario e i versamenti delle diarie per malattia, per cui il reddito disponibile si riduce sensibilmente. Oltre alle prestazioni del 1° pilastro (AVS/AI), in caso di malattia anche le prestazioni dalla previdenza professionale (cassa pensioni) contribuiscono all’equilibrio finanziario, a condizione che l’interessato abbia aderito a una cassa pensioni. Sommate, queste risorse dovrebbero coprire almeno il 60 % del salario precedente. Se la rendita derivante dalla soluzione previdenziale copre solo il minimo prescritto dalla legge, la perdita di guadagno può essere più elevata. Se avete figli, fino alla loro maggiore età o fino alla conclusione della formazione di base sussiste anche il diritto a prestazioni sotto forma di rendita.  

Grafico di incapacità di guadagno duratura a seguito di malattia

Assicurare per tempo privatamente il tenore di vita abituale

Per poter mantenere il proprio tenore di vita abituale, vale la pena stipulare un’assicurazione privata che copra l’incapacità di guadagno. In questo modo proteggete voi e i vostri congiunti da eventuali perdite. Vi assicurate che voi e la vostra famiglia possiate continuare a vivere all’interno del vostro bene immobile, pagare l’ipoteca e far fronte ai vostri obblighi. È importante conoscere in ogni fase della vita la propria situazione previdenziale e sapere come influire sulla stessa. A questo riguardo sorgono diverse domande: 

  1. Convivente: quando si provvede alla protezione finanziaria in caso di incapacità di guadagno o di decesso è importante pensare anche al proprio convivente. Siete coniugati o vivete in concubinato? Avete figli comuni? Uno dei partner lavora solo a tempo parziale o non lavora affatto? Tutto ciò influisce sulla situazione previdenziale e sul fabbisogno di denaro della famiglia. Se uno solo dei partner provvede a figli e famiglia, è particolarmente importante una buona protezione, poiché possono verificarsi considerevoli spese supplementari per la custodia dei bambini. Particolarmente onerosa è la situazione dei genitori soli, nel qual caso è bene procurarsi un’ottima copertura. 
     
    Buono a sapersi: in caso di decesso, per legge si corrispondono prestazioni da assicurazioni sociali solo a coppie coniugate e solo se sono soddisfatti determinati requisiti. Nel secondo pilastro, a seconda del regolamento della cassa pensioni, vi è la possibilità di favorire conviventi non coniugati. Invece nel pilastro 3b i beneficiari possono essere designati a piacere. 
  2. Proprietari di abitazioni: proprio in situazioni di vita straordinarie la propria casa dà sicurezza e stabilità. Soprattutto per titolari di abitazione di proprietà, un reddito sicuro è importante per coprire le spese correnti relative all’abitazione. Perciò vale la pena provvedere a una copertura supplementare. In caso di decesso, grazie alla copertura dei rischi di un’assicurazione sulla vita la casa rimane sostenibile per i superstiti, che possono evitare di traslocare. 

    Buono a sapersi: l’incapacità di guadagno può essere assicurata nello stesso contratto di assicurazione del rischio di decesso. In questo modo è possibile risparmiare sui premi.
  3. Lavoratori autonomi: siete lavoratori autonomi e non aderite ad alcuna cassa pensioni? In questo caso le prestazioni in caso di incapacità di guadagno sono molto modeste. Dovrete considerare molto meno del 60 % del vostro precedente salario. Se dopo un caso di decesso per i superstiti sussiste un diritto a prestazioni AVS, queste corrispondono il più delle volte solo a una piccola parte del reddito precedente. In generale per le persone senza cassa pensioni o titolari di una soluzione di cassa pensioni di minima entità vale la pena stipulare un’assicurazione supplementare.  
  4. Giovani: avete tutta la vita davanti a voi e l’eventuale incapacità di guadagno è per voi un’evenienza particolarmente grave – non solo dal punto di vista emotivo, ma anche economico. La formazione e il perfezionamento, le cure e le misure di reintegrazione sono costose. A quest’età le prestazioni della previdenza statale sono però modeste, il che può comportare difficoltà finanziarie a lungo termine. Vale la pena provvedere a una copertura assicurativa supplementare.
 

Assicurazione in caso di incapacità di guadagno: è semplicissimo

Stipulare un’assicurazione in caso di incapacità di guadagno. Il premio per la copertura assicurativa desiderata si può calcolare online. Spesso vale la pena richiedere una consulenza personale, perché le soluzioni sono individuali esattamente come le vostre situazioni. Con Zurich potete scegliere: possiamo offrirvi consulenza a casa vostra, in agenzia oppure in videoconferenza – come preferite. È consigliabile valutare la vostra situazione attuale con uno specialista e individuare insieme le vostre esigenze.

Altri articoli

La famiglia sia protetta

La giusta previdenza perché la famiglia sia protetta

Da quando sono nati i suoi bambini, le priorità di Simona sono cambiate. Come madre sa bene che la cosa più importante è che i figli stiano bene e vivano in sicurezza. Per questo è importante conoscere la situazione previdenziale della famiglia e proteggersi al meglio.
Famiglia allegra in spiaggia

5 buoni motivi per un’assicurazione rischiovita

Basta un decesso e all’improvviso tutto cambia, perché il padre, la sorella o il marito non ci sono più. Tanto meglio se al dolore emotivo non si sommano anche le preoccupazioni economiche.
Uomo seduto

Assicurazione sulla vita: ecco come funziona

Cos’è davvero un’assicurazione sulla vita – e quando vale la pena stipularla? Risposte rapide alle domande principali.